Concorso Comuni Appennino Bolognese: 5 assistenti sociali

Concorso Comuni Appennino Bolognese: 5 assistenti sociali

Overview

Concorso Assistenti sociali
promuove, favorisce e coordina le iniziative pubbliche e private rivolte alla valorizzazione economica, sociale, ambientale e turistica del proprio territorio, nel rispetto delle caratteristiche culturali e sociali proprie del territorio montano;

-promuove lo sviluppo ed il progresso civile dei suoi cittadini e garantisce la partecipazione delle popolazioni locali alle scelte politiche ed all’attività amministrativa;

-promuove l’informazione dei cittadini residenti riguardante le decisioni e le iniziative di propria competenza;

-organizza e gestisce l’esercizio associato di funzioni proprie dei Comuni

-organizza e gestisce l’esercizio associato di funzioni conferite dallo Stato, dalla Regione Emilia Romagna o dalla Provincia di Bologna o da altri soggetti istituzionali;

-favorisce l’introduzione di modalità organizzative e tecnico-gestionali atte a garantire livelli quantitativi e qualitativi di servizi omogenei nei Comuni membri.

L’Unione ha indetto un concorso pubblico per esami per la copertura di 5 posti a tempo indeterminato nella Categoria D nel profilo di “Assistente Sociale” di cui 2 riservati ai titolari di rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato che abbiano maturato almeno tre anni di servizio alle dipendenze dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese.

Al concorso possono partecipare i candidati in possesso dei seguenti requisiti:
– cittadinanza italiana;
– età non inferiore agli anni 18;
– idoneità allo svolgimento delle mansioni relative al posto da ricoprire;
– godimento dei diritti civili e politici;
– immunità da interdizione dai pubblici uffici o da destituzione/dispensa da precedenti pubblici impieghi;
– per i concorrenti di sesso maschile: essere in regola con le leggi concernenti gli obblighi militari;
possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
a. laurea triennale in servizio sociale;
b. laurea specialistica in servizio sociale o magistrale in servizio sociale e politiche sociali;
c. diploma di assistente sociale rilasciato dalle scuole dirette a fini speciali;
d. diploma universitario in servizio sociale o diploma di assistente
sociale;
iscrizione all’albo professionale degli Assistenti Sociali;
possesso della patente di Categoria B.
Le prove di esame consistono in due prove scritte ed in una prova orale.

La parte teorica delle prove di esame riguarderà le seguenti materie e argomenti:
– Ordinamento degli Enti Locali ed elementi di diritto amministrativo;
– Il sistema regionale dell’Emilia-Romagna dei servizi e degli interventi socio-sanitari;
– Normativa, metodologie e strumenti di programmazione, controllo, progettazione e valutazione in campo socio-assistenziale e socio-sanitario con particolare riferimento alla Regione Emilia-Romagna;
– Metodologie, tecniche e strumenti del servizio sociale professionale: programmazione, controllo, progettazione e valutazione; il processo di aiuto nella multidimensionalità; le fasi del procedimento metodologico; gli strumenti di lavoro con particolare riferimento al lavoro di gruppo; l’approccio multi- target in termini di analisi e diagnosi in ambito sociale; valutazione della situazione economica dei soggetti richiedenti prestazioni;
– Elementi di psicologia e sociologia di comunità, del disagio e della devianza;
– Elementi di diritto civile con particolare riferimento al diritto di famiglia, tutela, curatela, amministrazione di sostegno, affidamento, semilibertà e libertà assistita, obbligazioni alimentari;
– La progettazione sociale a tutela dei minori;
– La progettazione sociale per promuovere l’integrazione sociale di adulti disabili, di minori in situazioni di difficoltà, di adulti disagiati e di profughi;
– Norme in materia di lavoro alle dipendenze pubbliche, con particolare riferimento ad elementi in materia di contratto nazionale di lavoro comparto Regioni Autonomie Locali e al Codice di comportamento dei dipendenti Pubblici;
– Legislazione Nazionale e Regionale in materia di misure di contrasto alla povertà e sostegno al reddito;
– D.lgs 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” come successivamente modificato e integrato;
– Criteri unificati di valutazione della situazione economica dei soggetti che richiedono prestazioni agevolate (ISE, ISEE);
– Codice deontologico.
Nelle prove sarà verificata la conoscenza da parte dei candidati della lingua inglese, nonché delle nozioni fondamentali di informatica relative all’uso dei programmi applicativi più diffusi.

La domanda di ammissione al concorso potrà essere presentata esclusivamente in modalità telematica entro il 28 febbraio 2019.

Per leggere il bando completo e per candidarsi cliccare qui

Fonte: https://www.circuitolavoro.it/97086/concorso-comuni-appennino-bolognese

Categorie: Concorsi Nazionali