Ricerche in collaborazione, dall’Inail dieci milioni di euro con il bando Bric

Ricerche in collaborazione, dall’Inail dieci milioni di euro con il bando Bric

Overview

È stato pubblicato ieri il bando per l’affidamento di ricerche in collaborazione, finalizzate al raggiungimento degli obiettivi programmati dall’Istituto e al consolidamento della rete scientifica in attuazione del “Piano di attività 2019-2021 – Ricerca scientifica”, che prevede, per il 2019, un finanziamento di 10 milioni di euro.

I destinatari:

  • enti di ricerca pubblici e i relativi dipartimenti dotati di autonomia gestionale,
  • istituti di ricovero e cura a carattere scientifico,
  • università e i dipartimenti universitari.
  • Nell’ambito delle proposte progettuali presentate possono essere coinvolti, in qualità di enti partner, ulteriori soggetti, tra cui Regioni e Province autonome e pubbliche amministrazioni ad esse afferenti, come ad esempio Asl, aziende ospedaliere e Arpa. Il coinvolgimento può essere attivato anche nei confronti delle strutture di ricerca delle associazioni di categoria e delle parti sociali e delle fondazioni a carattere nazionale, iscritte all’Anagrafe nazionale delle ricerche con esperienza nell’ambito della salute e sicurezza sul lavoro e/o in studi sociali.

I programmi di ricerca del Piano triennale:

  • innovazione metodologica per la prevenzione del fenomeno infortunistico,
  • gestione integrata del rischio, attraverso sensori e sistemi di ambient intelligence,
  • impatto della normativa per la tutela di salute e sicurezza sui lavoratori e le prospettive rispetto ai cambiamenti nel mondo del lavoro
  • mutamenti sociali e demografici, focalizzando l’attenzione su reinserimento lavorativo e invecchiamento attivo, con i rischi emergenti e con le criticità connesse all’evoluzione dei processi produttivi nell’industria 4.0
  • prevenzione delle malattie professionali, con particolare riferimento alle neoplasie
  • gestione dei rischi e la prevenzione connesse ai processi di digitalizzazione e robotizzazione, e l’amianto.

Modalità di partecipazione, selezione ed erogazione del finanziamento. Ciascun destinatario istituzionale potrà presentare al massimo tre proposte progettuali, inviate tramite posta elettronica certificata (Pec), all’indirizzo e-mail bandobric@postacert.inail.it entro e non oltre le ore 24 di lunedì 30 settembre 2019.

Per ulteriori informazioni e dettagli consulta il Bando Bric 2019