Azione chiave 3: sostegno alla riforma delle politiche

Azione chiave 3: sostegno alla riforma delle politiche

Overview

L’azione chiave 3 punta ad accrescere la partecipazione dei giovani alla vita democratica, specie nell’ambito di dibattiti con i responsabili politici, nonché a sviluppare le conoscenze nel campo dell’istruzione, della formazione e della gioventù.

Sostegno alle riforme delle politiche
Le opportunità offerte nell’ambito di questa azione chiave intendono sostenere il programma politico generale dell’UE, il quadro strategico per la collaborazione nel capo dell’istruzione e formazione 2020 e la strategia per la gioventù.

Dialogo strutturato
Il dialogo strutturato intende promuovere la partecipazione attiva dei giovani alla vita democratica e alimentare il dibattito sulle principali tematiche che li riguardano.
In particolare, queste attività vogliono favorire la discussione tra i giovani e i responsabili politici e contribuire all’elaborazione delle politiche in questo settore, specie la strategia dell’UE per la gioventù.

Giovani della cooperazione della società civile
La cooperazione della società civile nel settore della gioventù nell’ambito di Erasmus + azione chiave 3 mira a fornire sostegno strutturale, denominato sovvenzione di funzionamento, alle organizzazioni non governative europee (ENGO) e alle reti a livello dell’UE attive nel settore della gioventù e perseguire i seguenti obiettivi generali:
• Sensibilizzare le parti interessate alle agende politiche europee in materia di istruzione, formazione e gioventù, in particolare Europa 2020, Istruzione e formazione 2020, agende politiche specifiche come i processi di Bologna o Bruges-Copenaghen, nonché la strategia dell’UE per la gioventù.
• Aumentare l’impegno delle parti interessate e la cooperazione con le autorità pubbliche per l’attuazione di politiche e riforme nei settori dell’istruzione e della formazione e della gioventù, come ad esempio le raccomandazioni specifiche per paese emesse nel quadro del semestre europeo;
• Promuovere la partecipazione delle parti interessate nel campo dell’istruzione, della formazione e della gioventù;
• Promuovere il coinvolgimento delle parti interessate nella diffusione delle azioni e dei risultati delle politiche e dei programmi e delle buone pratiche tra i loro membri e oltre.

Cooperazione con la società civile: istruzione e formazione
L’obiettivo della presente azione è fornire sostegno strutturale, denominato sovvenzione di funzionamento, alle organizzazioni non governative europee (ENGO) e alle reti a livello UE attive nel campo dell’istruzione e della formazione e perseguendo i seguenti obiettivi generali:
• Sensibilizzare le parti interessate alle agende politiche europee in materia di istruzione, formazione e gioventù, in particolare Europa 2020, Istruzione e formazione 2020, agende politiche specifiche come i processi di Bologna o Riga-Copenaghen, l’agenda europea per l’apprendimento degli adulti o la gioventù dell’UE Strategia.
• Aumentare l’impegno delle parti interessate e la cooperazione con le autorità pubbliche per l’attuazione di politiche e riforme nei settori dell’istruzione e della formazione e della gioventù, in particolare le raccomandazioni specifiche per paese emesse nel quadro del semestre europeo.
• Promuovere la partecipazione delle parti interessate nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù.
• Promuovere il coinvolgimento delle parti interessate nella diffusione delle azioni e dei risultati delle politiche e dei programmi e delle buone pratiche tra i loro membri e oltre.

Iniziative per l’innovazione politica
Nell’ambito dell’azione chiave 3 – Sostegno alla riforma delle politiche, le iniziative per l’innovazione delle politiche sono iniziative per l’innovazione delle politiche volte a sviluppare nuove politiche o prepararne l’attuazione.
Nell’ambito delle iniziative per l’innovazione politica sono previsti due tipi di azioni:
– Progetti di cooperazione lungimiranti , che mirano a stimolare lo sviluppo di politiche innovative;
– Sperimentazioni politiche europee , che sono guidate da autorità pubbliche di alto livello per sperimentare l’attuazione delle politiche attraverso prove sul campo in diversi paesi sulla base di solidi metodi di valutazione.

Quadro politico globale per l’IFP continua
L’obiettivo dell’invito è sostenere lo sviluppo di politiche pubbliche che mirano a coordinare l’offerta di istruzione e formazione professionale continua (CVET) di alta qualità, pertinente e accessibile e garantire un aumento significativo nell’adozione di ulteriori opportunità di formazione, come parte di strategie globali di competenze nazionali, regionali o locali. L’invito migliora la cooperazione tra le autorità nazionali e tutte le parti interessate coinvolte nel CVET, compreso lo sviluppo delle competenze dei dipendenti e il riorientamento dei lavoratori (come la formazione fornita dai servizi pubblici per l’impiego).

Sostegno alle piccole e medie imprese impegnate in apprendistati
L’obiettivo del presente invito è quello di invitare la presentazione di proposte a sostegno delle piccole e medie imprese (PMI) che offrono apprendistati, sia di nuova assunzione sia aumentando sostanzialmente la loro attuale offerta di apprendistati, sostenendo così i progetti europei che aiutano le PMI a impegnarsi in apprendistati.
Il bando è organizzato in due lotti, uno per gli organismi intermedi e l’altro per le reti europee.

Per maggiori dettagli consultare: http://www.erasmusplus.it/erasmusplus/erasmus/