La Commissione europea

La Commissione europea

Overview

La Commissione europea è una delle principali istituzioni dell’Unione europea, è l’organo esecutivo e rappresenta gli interessi dell’Europa nel suo insieme. Inoltre, prepara le proposte per nuove normative europee e gestisce il lavoro quotidiano per l’attuazione delle politiche e l’assegnazione dei fondi.
I 28 Commissari, uno per ogni paese dell’UE, rappresentano la guida politica della Commissione durante il mandato di cinque anni. Il Presidente attribuisce a ogni Commissario la responsabilità per settori politici specifici.
Sebbene ve ne sia uno per ciascun paese dell’UE, il compito dei commissari è quello di difendere gli interessi generali dell’Unione piuttosto che i singoli interessi nazionali.

All’interno della Commissione, i commissari sono i responsabili delle decisioni. Ad esempio, collettivamente, si occupano di:

  • prendere decisioni in merito alla strategia e alle politiche della Commissione
  • proporre atti legislativi, programmi di finanziamento e il bilancio annuale perché vengano discussi e adottati in sede di Parlamento e Consiglio.

La Commissione è strutturata in dipartimenti tematici, noti come direzioni generali (DG), che sono competenti per diversi settori politici. Le DG sviluppano, attuano e gestiscono le politiche, il diritto e i programmi di finanziamento dell’UE. Vi sono inoltre servizi che si occupano di questioni amministrative specifiche. Le agenzie esecutive gestiscono invece programmi istituiti dalla Commissione.
Ogni cinque anni il Consiglio europeo, composto dai capi di Stato e di governo, propone al Parlamento europeo un candidato alla presidenza della Commissione.
Il candidato alla presidenza viene proposto in base alla configurazione politica del Parlamento a seguito delle elezioni europee; generalmente sarà scelto dal gruppo politico più rappresentato al Parlamento.
Se il candidato ottiene il sostegno della maggioranza assoluta dei membri del Parlamento, è eletto.
Il presidente eletto sceglie i potenziali vicepresidenti e commissari sulla base dei suggerimenti dei paesi dell’UE. L’elenco dei candidati deve essere approvato da tutti i capi di Stato e di governo dell’UE riuniti nel Consiglio europeo.
Ogni candidato deve presentarsi di fronte alla commissione parlamentare competente sul portafoglio per il quale viene proposto. I membri di tale commissione si esprimono con un voto sull’adeguatezza del candidato. Una volta approvati i 27 candidati, il Parlamento riunito in seduta plenaria vota l’approvazione o meno della squadra nel suo complesso. A seguito del voto del Parlamento i commissari vengono nominati dal Consiglio europeo.

Le principali funzioni della Commissione sono:

  • fissare gli obiettivi e le priorità d’azione
  • presentare proposte di legislazione al Parlamento e al Consiglio
  • gestire e attuare le politiche e il bilancio dell’UE
  • vigilare sull’applicazione del diritto europeo (insieme alla Corte di giustizia)
  • rappresentare l’UE al fuori dell’Europa (negoziare accordi commerciali tra l’UE e il resto del mondo, ecc.)

Fonte: https://ec.europa.eu/info/index_it