Studiare negli Stati Uniti – Quello che c’è da sapere

Studiare negli Stati Uniti – Quello che c’è da sapere

Overview

Studiare negli Stati Uniti

Il sistema universitario, le borse di studio e le modalità di accesso per gli studenti stranieri, le summer sessions e i corsi di lingua: ecco cosa occorre sapere prima di partire per un’esperienza di studio negli USA

Ogni anno circa 600 mila studenti e 100 mila tra docenti e ricercatori scelgono di recarsi per un periodo di studio o lavoro negli Stati Uniti. Questo è probabilmente dovuto a più fattori: qualità e flessibilità della proposta formativa,  molteplicità di istituzioni e programmi, eccellenza della ricerca, opportunità di finanziamenti per studio e ricerca, multiculturalità dell’ambiente accademico.

Sistema universitario

Il sistema scolastico-universitario statunitense presenta rispetto a quello italiano alcune differenze sostanziali. Infatti i giovani studenti americani, una volta usciti dalle high school con in mano un diploma, per specializzarsi ed ottenere un associate degree o un bachelor degree (undergraduate) hanno due possibili strade da seguire:

  • Community College
    è un tipo di studi superiori scelto principalmente da chi intende entrare presto nel mondo del lavoro. Dopo due anni di studio si consegue un associate degree
  • College o University
    corso di studi superiori scelto solitamente da chi intende proseguire gli studi accedendo poi ad un master o ad un dottorato (PhD). Dura quattro anni, di cui il primo biennio comune a tutti gli indirizzi di studio, mentre gli ulteriori due anni servono a specializzarsi nel campo di preferenza e consentono di ottenere infine il bachelor degree

Una volta usciti da college e università si può accedere al livello graduate dell’istruzione universitaria, distinto in master e PhD

  • Master
    sono orientati ad accompagnare gli studenti dal diploma di primo livello alla professione vera e propria. Ne fanno parte tra gli altri la business school (Mba) che dura due anni, la law school (Jd) che ne dura tre, la medical school (Md), che si conclude dopo 4 anni di studio. E’ consigliato a chi vuole raggiungere alti standard nella professione
  • PhD
    per diventare doctor of philosophy è necessario svolgere un programma di ricerca autonomo. E’ un titolo di studio che si ottiene dopo uno o due anni (se si è precedentemente conseguito un master) o quattro/cinque anni se prima si era in possesso solo di bachelor degree. E’ consigliato a coloro che hanno obiettivi di insegnamento o ricerca

Accesso degli studenti internazionali

A differenza che fra diversi paesi europei, fra Italia e Stati Uniti c’è un vuoto normativo sull’equipollenza dei titoli di studio. Alcune università applicano il sistema della credential evaluation, utilizzando i rapporti stilati da specifiche agenzie. Ne consegue che per essere ammessi a college, master e PhD, ogni studente deve negoziare individualmente con l’università prescelta il proprio accesso.

Come scegliere l’università
Proprio a causa dell’assenza di specularità fra i sistemi universitari italiano-statunitense, per selezionare l’università è consigliabile affidarsi a diversi criteri come:

  • l’eccellenza accademica e dei docenti
    strumenti utili per avere informazioni a riguardo sono l’annuale classifica che il Times stila sugli atenei mondiali e le valutazioni annuali del Financial Times
  • le opportunità per la ricerca
  • i requisiti di ammissione/competitività
    soprattutto per quanta riguarda gli studenti stranieri sono differenti per ciascuna università
  • i costi/possibilità di borse di studio (financial aid)
  • la collocazione geografica
    per esempio se si vuole studiare legge è più utile scegliere università a Washington e se si è interessati alle IT è meglio guardare alla Silicon Valley

Un valido aiuto nella selezione dei corsi può venire dalla consultazione di alcuni siti, tra i quali segnaliamo:

Iter e tempistica delle domande di ammissione
I passi da fare se si è scelto di studiare negli Stati Uniti sono numerosi. Inoltre, rispetto al sistema europeo, i tempi di accettazione sono sensibilmente più lunghi, quindi è opportuno muoversi per tempo. Nonostante i corsi inizino a settembre, come in Italia, è necessario inoltrare domanda tra dicembre e febbraio dell’anno prima (a seconda dell’ateneo). Vista poi la difficoltà di accesso, è consigliabile tentare l’iscrizione ad almeno quattro, cinque atenei, così da non rischiare di perdere l’anno.
Una volta scelto l’ateneo è necessario seguire le indicazioni per l’iscrizione fornite sul sito dell’università. Per gli studenti internazionali ogni università decide i propri criteri di accesso e selezione. Possono essere richiesti ad esempio una maggiore conoscenza della lingua o di una materia, certificati dal punteggio TOEFL e da test specifici. Vediamo nel dettaglio cosa viene richiesto ai candidati, in fase di iscrizione, insieme all’application form (modulo da compilare con i propri dati anagrafici e altre informazioni di base):

  • transcripts
    pagelle scolastiche e certificati di laurea, ma spesso anche i voti e i piani di studi (sempre per l’assenza di equipollenza con i titoli italiani)
  • statement of purpose / study project
    due lettere motivazionali in cui il candidato indicherà le ragioni della propria scelta, il percorso di studio previsto, lo scopo dell’ottenimento del titolo, etc. Essendo una parte fondamentale per essere accettati è importante essere molto chiari nella trattazione e fortemente motivati
  • curriculum vitae
  • reference letters
    altro nodo cruciale d’accesso. Sono di solito richieste due o tre referenze, che i professori prescelti devono inserire personalmente nel sito (tramite password fornita dall’istituto). Anche qui è fondamentale scegliere dei professori che conoscano bene pregi e difetti del candidato (l’inglese non è essenziale, si può anche inviare in allegato una traduzione giurata)
  • standardized test scores
    attestati di conoscenza di alcune materie fondamentali, tra cui l’inglese (ogni università decide il punteggio TOEFL occorrente); Sat/Act richiesto ai candidati al college per saggiarne il grado di preparazione scolastica in diverse materie; Gre, richiesto per gli aspiranti PhD, saggia la preparazione logica; Gmat, per i candidati ai master economici, ne saggia le conoscenze matematiche
  • financial documentation
    per vagliare la capacità economica del candidato di mantenersi nel corso degli studi

Bisogna considerare che di norma la risposta alla domanda di ammissione viene data circa un paio di mesi dopo la richiesta.
Un valido strumento per aiutare i futuri studenti a districarsi sul tema della domanda di ammissione a un college è il video College Admissions Q&A. Quattro Admissions officers di diverse università si confrontano sul tema dell’application ad un college statunitense.

Costi e borse di studio

I costi per studiare negli Stati Uniti sono sensibilmente più alti che per il sistema universitario italiano, sia che si tratti di istituti privati che di quelli pubblici. Per contro ci sono diverse offerte di borse di studio riservate agli studenti internazionali.
Fra tuition (tasse universitarie), room&board (vitto e alloggio), assicurazione medica e fees i costi indicativi si aggirano dai 2 mila (corso biennale pubblico) ai 26 mila dollari totali (corso quadriennale privato) per gli undergraduate programs. Per quanto riguarda i graduate (master e PhD), i costi variano dai 30 mila (università pubblica) ai 60 mila dollari totali (università privata).

Borse di studio
È possibile beneficiare di diverse forme di borse di studio (scholarships, fellowships, grants), spesso offerte dalle stesse università americane, di cui viene data informazione nella sezione financial aid for international students dei siti dei diversi atenei. In questo caso le borse sono erogate sulla base di due tipologie:

  • merit based
    considerano le eccellenze del candidato (per gli studenti stranieri prevalgono queste)
  • need based
    si basano sul reddito

Ultimamente sono erogate con maggiore frequenza le borse che coprono solo parzialmente i costi di studio (50-60%) e sono invece diminuite le erogazioni di borse totali. Va poi sottolineato che gli studenti internazionali sono più frequentemente sovvenzionati in caso di dottorati, che però dal 2° al 4° anno di studi arrivano ad equivalere a veri e propri stipendi.

Utili risorse online per vagliare la disponibilità dei financial aid vengono da

Borse di studio del Programma Fulbright
Inoltre diverse borse di studio sono erogate dalle università italiane e dal programma Fulbright. Oltre alla borsa per sostenere i costi universitari il programma Fulbright finanzia le spese di viaggio, l’assicurazione medica per tutta la durata degli studi, il costo del visto riservato allo studio, il J-1.
Per candidarsi, è necessario seguire lo stesso iter di application alla università e presentare, entro i termini indicati, la seguente documentazione:

  • application form da compilare sul sito
  • cv e titoli di studio acquisiti
  • saggi motivazionali
  • lettere di referenze
  • certificazione TOEFL o IELTS della conoscenza della lingua inglese

Corsi di lingua inglese

Ad offrire i corsi sono le università statunitensi e le scuole di lingua. I requisiti per partecipare riguardano essenzialmente l’età minima per accedervi, 17 anni, a parte alcune eccezioni offerte da scuole che propongono corsi dedicati a ragazzi dai dieci anni in su. È inoltre necessario dimostrare di avere fondi sufficienti per sostenere i costi, che si aggirano, fra tuition, room&board e spese accessorie, dai 2.800 ai 5 mila dollari.

I corsi durano di solito 2-4 settimane nelle scuole di lingua (che offrono programmi di studio ripetutamente durante l’anno). Se il corso di lingua è offerto da un’università, la durata sarà di 2-4 mesi qualora lo si frequenti durante l’anno accademico, o di 4-6 settimane intensive in estate.

La domanda di iscrizione va fatta solitamente 2 o 3 mesi prima dell’inizio del programma, mediante application form da compilare online.

Può essere d’aiuto consultare il sito dell’Institute of International Education intensiveenglishusa.org, o quello del Peterson’s, con la sua International student guide.

Summer sessions

Le summer sessions sono dei corsi offerti in estate (giugno – luglio) dalle università americane in diversi ambiti disciplinari. Si rivolgono a laureati o studenti universitari  e – solo presso alcuni istituti – a studenti della scuola media superiore. Per partecipare occorre dimostrare di possedere un’adeguata preparazione accademica o scolastica, e di avere una buona conoscenza della lingua inglese (anche se di solito non è richiesta certificazione TOEFL o IELTS).

I costi variano sensibilmente da università ad università, a seconda che siano pubbliche o private, che si alloggi in campus o in una casa in affitto, ed evidentemente a seconda del luogo di ubicazione dell’istituto. Il costo medio per una summer session di 8 settimane con 2 corsi può variare dai 3.5 mila dollari ai 4.5 mila dollari.

Per assicurarsi di poter operare una buona scelta, il consiglio è di informarsi con anticipo, almeno 6-8 mesi prima dell’inizio del corso. Dopo di che, 4-5 mesi prima dell’inizio del corso, sarà necessario contattare l’ufficio preposto alle summer sessions per richiedere la modalità di iscrizione.

Un sito utile dove trovare programmi estivi è ancora una volta quello del Peterson’s. Per programmi estivi di ricerca e stage invece si può consultare Iiege.org.

Visti per lo studio

Per recarsi per ragioni di studio – anche di breve durata come nel caso delle summer session – negli Stati Uniti, è necessario avere un visto.

Informazioni

The U.S.- Italy Fulbright Commission – Sede Centrale Roma

Indirizzo: Via Castelfidardo, 8 – 00185 ROMA (RM)

Telefono: 06.4888211

Fax: 06.4815680

Email: info@fulbright.it

Sito web: http://www.fulbright.it

Fonti

italy.usembassy.gov

ed.gov

nova-mba.org

http://www.informagiovaniroma.it

Categorie: Studiare all'estero